Auguri di buon anno

   Tutti noi abbiamo pensato e sperato che nel 2021 ci saremmo lasciati alle spalle la pandemia del COVID-19. Così non è andata e chissà quando la scienza e il corso della natura ci libererà dai disagi che stiamo vivendo a causa del virus. Nel frattempo siamo stati costretti a riconsiderare molti modi di fare e valori ai quali avevamo sempre prestato poca attenzione. L’amicizia, l’importanza per le piccole cose, quello che abbiamo piuttosto che quello che ci manca e vorremmo. Tra questi c’è l’importanza di un buon libro da leggere e consigliare, un tesoro che troppo abbiamo trascurato e che invece ci arricchisce e ci comunica ogni volta mondi di idee e fantasie essenziali per una nostra evoluzione morale e culturale. La scrittura, come ogni altra espressione del pensiero e artistica, non si deve arrendere davanti ad avversità come quella che stiamo vivendo.

   Così, nel mio piccolo, porto il mio contributo, e ho deciso di pubblicare un romanzo, in una forma inedita, che spero sarà gradita agli appassionati della lettura. Con la speranza che questo nuovo anno che si affaccia ci dia nuove opportunità di crescita e consapevolezza.

“Ci sono stati d’animo e sentimenti che possono prendere vita solo grazie all’espressione artistica. Non c’è arte se il lettore, lo spettatore, l’ascoltatore non viene emotivamente influenzato dai sentimenti dell’autore; a questo fine nuocciono tanto la precisazione formale fine a sé stessa, quanto lo sforzo di farsi capire e accontentare tutti. La narrativa è una di queste espressioni: se riesce a trasmettere una qualche emozione ha raggiunto il suo obiettivo…”

                                                                                                                                  Stefano Giorgi

 

Site Footer