La vita eterna è qui e ora

3,89

Libro Ebook
Pagg. 83
PREZZO 3,89 €


Maieutica e Dialoghi con l’Intelligenza Cosmica

Questo scritto vuole essere uno spaccato incisivo e lucido nel percorso spirituale di un uomo di fede, che racconta la sua complessa esperienza di preghiera proiettata in una continua ricerca senza fine verso la verità, sovrumana e assoluta.Il mio obiettivo è incoraggiare chi desidera esplorare il mondo dello spirito, ricercando un rapporto personale con il Grande Mistero, senza superflui intermediari. Seguire il sentiero del dialogo con il divino con metodo introspettivo, desiderio e costanza, è l’unica chiave che apre la porta del mondo spirituale in forma peculiare e positiva per ognuno.

Descrizione

Presentazione

L’esistenza. Gli uomini ne hanno fatta una regola partendo dalla necessità. Non si sono accorti del loro piccolo modo di sopravvivere. Chiusi nella splendida bolla azzurra che li protegge, li fa vivere e li imprigiona implacabilmente, cercano dentro di essa la regola della vita. E anche Dio, a loro immagine e somiglianza.

Così hanno attribuito a l’Eterno tutto quello che era proprio del loro agire. La giustizia, la punizione per i peccati, il perdono con un gesto, con uno spruzzo d’acqua, oppure con un’incisione, con un taglio di un pezzetto di pelle o con tutte le altre conseguenze delle loro simbologie. E questo loro Dio l’hanno fatto eterno, infinitamente sapiente, infinitamente buono (salvo errori e omissioni) e poi gli hanno fatto creare un essere che sarebbe diventato il suo avversario. Forse era stata una svista divina? O forse una necessità degli uomini perché per loro era necessario avere il contrasto della luce e del buio, del freddo e del caldo? Soprattutto l’umanità aveva l’esigenza di un alibi che si assumesse la responsabilità di tutte le malvagità che da sempre hanno fermentato tra la gente. Tutto questo gli uomini hanno fatto a Dio, persino chiamandolo così.

In questo piccolo libro, Stefano ha superato l’azzurro del guscio d’aria, la spaventosa immensità delle stelle, l’esplosione dei soli, la modificazione del tempo e dello spazio, per ritornare a trovare il Principio di ogni esistenza, l’energia cosmica che si fa materia e oggetto, che si distribuisce gratuitamente per amore. Dove l’ha trovato? Dentro di sé, non contaminato dai desideri e dalle necessità ma sostenuto dall’esperienza di vivere in una comunione continua, piccolissima e grandissima, con quella Energia Infinita che si offre al tutto, dalle pietre alle piante, dalla vita fisica primordiale fino a quelle intelligenti ed oltre, verso l’infinito.

Riusciamo a capire che Dio (chiamiamolo ancora così) è perennemente in noi in tutta la sua potenza e delicatezza di Madre e Padre, che tollera persino di essere stato trasformato in un simbolo antropomorfo e che alcuni uomini hanno voluto simbolizzare in un’eucarestia credendo di mangiare Dio e non si accorgono che in ogni momento dell’esistenza si nutrono di Lui, della sua creazione, dove Egli è presente; creazione fatta per arrivare a l’esperimento della comprensione del suo amore. Amore che permea le pietre, fatte da enormi cataclismi per servire poi a costruire case, che s’infonde nelle piante per il nutrimento dato a l’uomo senza neppure che questo ne sapesse il perché. In ogni essere che vive secondo il criterio umano oppure no, in ognuno c’è la sua presenza come infinita Energia-Dono. E noi potremmo consumare tempi infiniti per ricercarlo in ogni luogo senza mai trovarlo.

Ecco perché vorrei chiamare questo libro: “La comprensione di Dio”. Perché Stefano attraverso il suo pellegrinaggio fisico e mentale, ci invita a trovarlo dentro di noi. Con una sola regola che è poi la vera regola di Dio e la Sua essenza: il dono assoluto fatto per amore.

Dice Stefano: quando impareremo a vedere non le cose ma l’amore infuso in esse, allora potremmo tentare di imitarLo e solo così troveremo il Dio Cosmico. Quello di Stefano non è un tentativo di proporre una nuova religione. Sarebbe ancora un rimanere fermi e provocare, attraverso la soggezione alle regole, una nuova forma di schiavitù intellettuale e sociale. E’ solo ritrovare Lui dentro noi stessi che ci spinge a imitarlo per creare nuovi cieli e nuove terre che poi non sono affatto nuovi ma quelli che Lui aveva voluto fin da l’inizio dei tempi.

MARIO LOZZI

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer